top of page

"Oh issa panissa!", alla scoperta di nuovi mondi come Luca e Alberto.

Aggiornamento: 28 lug 2022



Mi sono imbattuta, in questo sito che elenca e descrive le frasi usate in Italiano dagli autori del film Pixar "Luca". Credo che sia il miglior film Disney che abbia mai visto. Ogni singolo particolare è studiato nel dettaglio per ritrarre quel piccolo angolo di mondo così suggestivo e speciale per me che sono ligure.


Luca e Alberto entrano in un mondo nuovo e cominciano a viverlo sotto tutti gli aspetti: profumi, colori, cibo, persone e lingua. I due “alieni” parlano la lingua e la imparano immergendosi interamente in quel mondo.

Quando scopriamo nuove parole cerchiamo di inserirle in un contesto per poterle utilizzare in modo efficace nella comunicazione. Questo processo inizia molto presto nella vita di un bambino.


Essere testimone dell’evoluzione del linguaggio in un essere umano per me è sempre stato un miracolo e un onore. Sono appena rientrata da un lungo periodo trascorso nella mia terra natia, Imperia in Liguria, e sto ripensando ai momenti trascorsi con il mio nipotino che non vedevo da due anni.

Lo avevo lasciato che non camminava ancora e all’aeroporto mi trovo davanti un mini uomo che ci corre incontro e dice “Nonna!”. Abbiamo iniziato a conoscerci di nuovo, un po’ alla volta, vivendo insieme la quotidianità.


Luca è italo-coreano e vive in Corea, la mamma gli parla in italiano e il padre in coreano. All’arrivo in Italia Luca capiva perfettamente tutto e rispondeva in Italiano quando non era stanco, il resto del tempo parlava coreano col padre e a volte anche con la madre. Sta attraversando la fase dei perché e con una intonazione tutta sua ripeteva in continuazione “Pelche?” e noi rispondevamo con calma ad ogni “pelche”.


Durante i due mesi di soggiorno in Italia ho avuto modo di vedere un cambiamento enorme nell’uso della lingua da parte del piccolo Luca. Dopo la partenza del padre, l’italiano è diventato la lingua principale. Le frasi